Registro dei diritti edificatori e trasferimenti di capacità edificatoria

Il Documento di Piano del PGT prevede all'art. 3 comma 3 delle Disposizioni di Attuazione -Parte II il riconoscimento di diritti edificatori da attribuire in sostituzione dell’indennità di espropriazione a compensazione della cessione delle aree per servizi pubblici o infrastrutture pubbliche individuate sulle tavole del Piano dei Servizi, necessarie per la realizzazione di opere di competenza comunale. Tali diritti edificatori possono essere realizzati negli ambiti di trasformazione applicando (sulla superficie ceduta) l’It 0,12 mq/mq per i servizi pubblici e per le infrastrutture pubbliche, nei limiti degli obiettivi quantitativi di sviluppo di piano.

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 29 del 29.04.2015 è stata approvata la Variante n. 5 al PGT relativa a modifiche e integrazioni al Piano delle Regole e al Piano dei Servizi, che introduce nelle Disposizioni generali al Titolo Quarto - Art. XII° la possibilità di trasferire la capacità edificatoria da un'area detta di “decollo” ad una denominata di “atterraggio”, al fine di favorire l'uso di volumetrie di lotti che per conformazione fisica e  dimensionale non consentono l'utilizzo in loco della capacità edificatoria.

 

Il Consiglio Comunale (al fine di garantire i criteri di trasparenza, efficienza e corretta gestione dei diritti edificatori e dei trasferimenti di volume) ha istituito e reso pubblico nelle forme previste dalla legge l’apposito registro, consultabile e scaricabile dalla presente pagina del sito.

Ufficio: 
Varianti PGT
Allegati